Salta al contenuto

comitato pari opportunità comitato pari opportunità

Presso il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Prato, è costituito il Comitato Pari Opportunità al fine di promuovere le politiche di pari opportunità nell'accesso, nella formazione e qualificazione professionale; prevenire, contrastare e rimuovere i comportamenti discriminatori sul genere e su qualsivoglia altra ragione e ogni ostacolo che limiti di diritto e di fatto la parità e l'uguaglianza sostanziale nello svolgimento della professione forense; sovraintendere e vigilare sulla corretta e concreta applicazione dei principi e delle disposizioni di cui alla Legge 247/2012

Comitato Pari Opportunità in carica per il periodo 2019-2022

Avv. Giuseppina Messineo           - Presidente -

Avv. Irene Cecchi                          - Vice Presidente -

Avv. Ilaria Bartalini                        - Segretario - 

Avv. Elena Casavecchi                 - Consigliera -

Avv. Antonia Zaccaria                   - Consigliera -

Avv. William Dispoto                     - Consigliere Delegato Coa -

DOCUMENTI

Regolamento

Protocollo d'intesa

Codice delle pari opportunità

Modulo per accesso ai parcheggi del Tribunale

Aggregatore Risorse Aggregatore Risorse

Indietro

Comunicato del Comitato Pari Opportunità presso il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Prato

COMITATO PARI OPPORTUNITA'
PRESSO IL CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI PRATO
Il Comitato Pari Opportunità presso L'Ordine degli Avvocati di Prato, nella persona della
Presidente, Avv. Giuseppina Messineo, aderendo all'invito della Rete Nazione CPO, si
unisce alle manifestazioni di sdegno e di condanna che, da tutto il mondo, si sono levate a
seguito dell'assassinio, ad opera di terroristi islamisti, di Hevrin Khalaf, segretaria
generale del Partito Futuro siriano, nota per l'impegno nella difesa dei diritti umani e a
favore delle donne, fautrice della coesistenza pacifica fra curdi, cristiano-siriaci e arabi,
contro la discriminazione di genere, attivista per i diritti umani e a favore della
emancipazione delle donne, una donna coraggiosa, una combattente, chiedeva pace e
diritti per una terra condannata alla guerra e alla discriminazione di genere.
Il Comitato per le Pari Opportunità presso l'Ordine degli Avvocati di Prato, nel
manifestare la propria viva preoccupazione in relazione a tali forme di repressione
violenta, invita il Ministero degli Affari Esteri del Governo italiano, il Presidente del
Parlamento Europeo, l'Alto Rappresentante per gli affari Esteri dell'Unione Europea,
l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani, i Presidenti del Senato della
Repubblica e della Camera dei deputati, il Conseil des barreaux europèens (Cebe),
l'Oiad, il Consiglio Nazionale Forense e l'Organismo Congressuale Forense, UCPI ad
attivarsi, ciascuno nell'ambito delle proprie responsabilità e funzioni e con le modalità
ritenute opportune, ad assumere iniziative politiche e diplomatiche tese a far sì che
vengano adottati provvedimenti immediati per la tutela dei diritti umani, volti ad ottenere
la fine dell'invasione e dell'occupazione della Turchia nella Siria del nord e per una
soluzione del conflitto, con la partecipazione e la rappresentanza di tutte le differenti
comunità nazionali, culturali e religiose in Siria.